Smaniotto – Zulpo

Smaniotto – Zulpo

 

SOLDA’ Adelina

Appartenente dal 17/9/1944 alla Brigata Stella e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile  “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a)

  1. SOLDA’ Gianna ( Wania)

Nata a Piana di Valdagno il 16/4/1920. Imprigionata dalla brigata nera di Valdagno per attività a favore dei partigiani verso la metà del dicembre 1944. Portata in carcere nel campo di concentramento a Peschiera ne uscì alla liberazione. Appartenente dal 15/6/1944 alla Brigata Stella e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile  “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a)

491.        SOMAGGIO Rina

Nata ad Altavilla il 10/3/1925, passa all’antifascismo attivo dopo il 1943 perché coinvolta da amici. Sin dall’autunno 1943 si costituisce infatti ad Altavilla-Tavernelle un gruppo resistenziale guidato dal prof. Carlo Segato che nel febbraio del 1945 entra della divisione “Vicenza”. Il suo compito, tra l’inverno 1943 e la primavera 1944, è quello di tenere i collegamenti con Vicenza, Brendola, Costabissara, Castelgomberto, Montebello, S. Pietro in Gù e la zona Veronese trasportando messaggi, esplosivi al plastico e armi. Arrestata il 2/12/1944 viene portata a S. Michele e più volte a Porta Padova presso la sede dell’UPI (Ufficio Polizia Investigativa) dove viene più volte interrogata e torturata. Resta in prigione sino alla fine della guerra per poi divenire segretaria dell’AVL di Vicenza per oltre un ventennio

492.        SORI Suor Mariangela

Superiora dell’ ospedale di Schio, accoglieva i perseguitati politici e razziali (notizia tratta da “I cattolici e la Resistenza nelle Venezie”, “I cattolici vicentini nella Resistenza” p.239)

493.        SPADA Noemi

Nata a Lonigo il 25 ottobre 1920. Deportata da Verona  nel campo di concentramento di Bolxano. Liberata il 26 aprile 1945.

494.        SPANEVELLO Caterina

Nata a Recoaro Terme il 28/8/1899, patriota appartenente dal 5/7/1944 alla Brigata Stella, Divisione Garemi, Battaglione Romeo (notizia ricavata da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

495.        STELLA Elda

Nata a Gallio il 24/10/1924, partigiana del Battaglione “Fiamme Verdi”, Gruppo Brigate “Sette Comuni” (notizia tratta dalla lista presente in faldone  n°11/A cartella n°8-9).

496.        STELLA Lucia

Nata a Gallio il 23/11/1921, partigiana del Battaglione “Fiamme Verdi”, Gruppo Brigate “Sette Comuni” (notizia tratta dalla lista presente in faldone  n°11/A cartella n°8-9).

 

  1. STELLA Teresina

Patriota, sorella del partigiano Stefano (Traingher)

498.        STERCHELE Maria

Nata a Lonigo il 18 marzo del 1918 (???), da famiglia contadina di orientamento socialista. A 12 entra come operaia nella filanda Bonazzi di Lonigo. Inizia ad operare nella resistenza fin dall’autunno del ’43 come staffetta della “Trtre Stelle” formazione partigiana capeggiata  dal Ettore Gallo, dal ten. Fiandini e da Virgilio Marchetto. Poi, scioltasi questa formazione, collabora con le formazioni garibaldine operanti nella zona. Viene arrestata il 2l febbraio del 1945 e internata nel lager di Bolzano attorno al 15 marzo 1945. Liberata l’1 maggio.

  1. STORTI Elisabetta

Nata a Recoaro Terme il 21/6/1923, patriota appartenente dal 15/6/1944 alla Brigata Stella, Divisione Garemi, Battaglione Romeo e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a e da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

  1. STORTI Lina

Nata a Recoaro Terme il 27/11/1925, patriota appartenente dal 15/9/1944 alla Brigata Stella, Divisione Garemi, Battaglione Romeo (notizia ricavata da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

  1. STORTI Lucia

Nata a Recoaro Terme il 24/6/1883, patriota patriota appartenente alla Brigata Stella, Divisione Garemi, Battaglione Romeo (notizia ricavata da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

  1. STORTI Maria Maddalena

Nata a Recoaro Terme il 4/7/1929, patriota appartenente dal 15/9/1944 alla Brigata Stella, Divisione Garemi, Battaglione Romeo (notizia ricavata da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

  1. STRAPAZZON suor Demetria

Nata il 6/7/1897, entra tra le suore Dorotee di Vicenza nel 1913 divenendo superiora della comunità delle carceri di S. Biagio. Durante il periodo resistenziale si prodigò a favore dei detenuti politici e dei loro familiari (notizia tratta da “I cattolici e la Resistenza nelle Venezie”, “I cattolici vicentini nella Resistenza” p.239)

  1. STRAZZABOSCO Angelina

nata ad Asiago il 22 ottobre 1890, nubile, casalinga, nubile, domiciliata a Vicenza, partigiana, morta a Vicenza il 3 dicembre 1944.

505.        SUDIRO Francesca

Nata a Recoaro Terme il 4/4/1923, patriota appartenente dall’ 1/7/1944 alla Brigata Stella, Divisione Garemi, Battaglione Romeo (notizia ricavata da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

SUOR ANTONIETTA

In servizio presso l’ ospedale di Schio, accoglieva i perseguitati politici e razziali (notizia tratta da “I cattolici e la Resistenza nelle Venezie”, “I cattolici vicentini nella Resistenza” p.239)

SUOR VINCENZA

All’ospedale di Noventa Vic.na accoglieva i casi urgenti e li nascondeva in soffitta per poi curarli di nascosto (notizia tratta da “I cattolici e la Resistenza nelle Venezie”, “I cattolici vicentini nella Resistenza” p.239)

SUOR SEVERINA

Superiora della Casa della Provvidenza di Vicenza, ospitava i perseguitati senza chieder loro nulla (notizia tratta da “I cattolici e la Resistenza nelle Venezie”, “I cattolici vicentini nella Resistenza” p.239)

SUOR VITTORIA

In servizio presso l’ ospedale di Schio, accoglieva i perseguitati politici e razziali (notizia tratta da “I cattolici e la Resistenza nelle Venezie”, “I cattolici vicentini nella Resistenza” p.239)

TARQUINI Luigia

Appartenente dal 9/9/1944 alla Brigata Stella e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile  “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a)

  1. TASSOTTI Ennia

Staffetta operante nel bassanese.

512.        TEALDO Clara

Staffetta della Brigata Loris della Divisione Alpina Monte Ortigara, Gruppo “Mazzini” (notizia tratta dal libro di Maniero)

TESSANTI Maria

Nata il 20 ottobre 1927, patriota, sorella del partigiano Alessandro (Leone), capo di una pattuglia operante nella zona di Torrebelvicino.

TESTOLIN Maria Teresa (Mery)

Nata a Calvene il 5/2/1920. Di famiglia antifascista, Mery divenne staffetta sin dal 1943 del fratello Silvano, poi di Zaltron Francesco (Silva) e infine di Renato Nicolussi. Oltre ai messaggi trasportava armi. Arrestata nella primavera del 1944 durante un rastrellamento della X MAS in cerca di armi e del fratello Fifi, fu sottoposta a un duro interrogatorio. Salvata dalla fucilazione grazie all’intervento del cappellano del paese don Tarcisio Costa. Negli ultimi giorni, armata di pistola, divenne staffetta combattente a Sarcedo e Thiene. Nel 1946 sposa Francesco Canesso

TIOZZO Antonia

Staffetta del CLN di Vicenza, una delle più importanti staffette di tutto il Veneto. Aderente al Partito d’Azione, teneva i collegamenti tra il CLN Alta Italia, con sede in Milano, i il CLN del Veneto, con sede in Padova, e il CLN cittadino, trasportando messaggi e denaro

TODESCO Iolanda (Iole, “Mughetto”)

Nasce a Piovene Rocchette il 13/4/1922. Frequentando la facoltà di matematica all’Università di Padova conosce Giacomo Grandina ed Ermes Farina che le propongono di lavorare per la Resistenza. Così dall’1/1/1944 divine staffetta trasportando messaggi, volantini, giornali del movimento lungo le starde che percorreva per raggiungere le prime sedi di insegnamento (Marostica, Bassano, Crespano). Nome di battaglia “Mughetto”.

TOMASI Giuseppina

Nata a Recoaro Terme il 6/12/1923, patriota appartenente dal 15/6/1944 alla Brigata Stella, Divisione Garemi, Battaglione Romeo e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile  “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a e da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

TOMASI Teresa

Nata a Recoaro Terme il 25/7/1925, patriota appartenente dal 20/6/1944 alla Brigata Stella, Divisione Garemi, Battaglione Romeo e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile  “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a e da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

TOMMASI Maria

Nata a Conco l’8/9/1913, partigiana del Battaglione “Fiamme Rosse”, Gruppo Brigate “Sette Comuni” (notizia tratta dalla lista presente in faldone  n°11/A cartella n°5-6-7-).

TOTTI Maria Maddalena

Sorella di Giuseppe, capopattuglia del battaglione Cesare Battisti operante nella zona di Malo, moglie di Dario Costa. Staffetta e segretaria del battaglione “Cugini Todesco”.

TRENTIN Margherita

Nata in Francia il 16 maggio 1927, da Antonio e da Teresa Pagliosa. Sarta. La casa dove abitava la famiglia Trentin, tornata dalla Francia nel 1940, venne bruciata per rappresaglia in quanto in fratello Arduino (Francia) era partigiano. Svolse attività di sussistenza alle formazioni partigiane e anche di staffetta.

TREVISAN Lena (Magda)

Sposata col noto alpinista Gino Soldà  che aveva costituito un gruppo partigiano (il btg ‘Valdagno) ed a quewstgo collaborò come staffetta anche con azioni comportanti rischio come il trasporto di armi.

TRIDENTI Lina

Nata a Arcugnano il 16/12/1923, si diploma alle magistrali nel giugno 1942. Come staffetta partigiana (della brigata Mazzini e poi della divisione Monte Ortigara) trasportava messaggi, stampa, denaro del CLN, armi , viveri, coperte. La sua attività si divide in tre periodi: quello sui Colli Berici (prestando assistenza ai partigiani di S. Felice), quello tra il dicembre 1944 e gennaio 1945 e il periodo di Povolaro (dove trova ospitalità tramite don Luigi Pascoli e Italo Mantiero)

TRIVELLIN Anna

Nata nel 1921 a Cassola, staffetta che offrì sostegno ai combattenti partigiani comandati dai cassolesi Ermenegildo Moro e Andrea Cocco. Ricevuto il titolo di cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica italiana per l’attività svolta dal marzo 1944 all’aprile 1945 (notizia tratta da un articolo del “Giornale di Vicenza” del 7/8/2003)

TROSELLI Gianna

Nata a Zara l’ 11/11/1919, partigiana del Battaglione “Fiamme Rosse”, Gruppo Brigate “Sette Comuni” (notizia tratta dalla lista presente in faldone  n°11/A cartella n°5-6-7-).

TURATO Novelia

Nata a Vicenza il 5 febbraio 1910, vedova, casalinga, uccisa dai tedeschi, in Viale Verona, l’11 settembre 1943.

TURLE Angela (Ida)

Nata a Zugliano il 16 marzo 1927, Ida divenne staffetta della Brigata Mazzini fin dalla sua costituzione, con un’area operativa ampia, trasportando messaggi, micce per dinamite, armi. L’8 dicembre 1944 venne arrestata a San Rocco di Villabalzana dove era stata mandata per contattare i partigiani della zona.. Conobbe varie prigioni: Longare, Monselice, Padova e in quest’ultima anche la tortura. Usci dalla prigioner alla fine del marzo 1945 e ritornata a Thiene riprese il compito di staffetta. In questo periodo passò a lavorare con la formazione garibaldina della zona, della quale fu vicecommissario.

URBANI Luisa (Juna)

Nata nel 1926. Partigiana combattente, vice commissario politico della Brigata garibaldina Mameli operante nel thienese. Nel dopoguerra sposò il comandante di quella brigata, Roberto Vedovello. Sorella dei partigiani Antonio e Francesco.

VALMORBIDA Maria

Operaia del lanificio Rossi di Torrebelvicino. Svolse funzioni di staffetta per le formazioni garibaldine della zona. Una sua testimonianza in Quaderni della Resistenza.-Schio, n.14, luglio 1981.

VELLERE Angela (Angelina)

Nata a Thiene nel 1924, di famiglia operaia e antifascista, nel settembre 1942 sposa Fulvio Testolin. Quando il marito è costretto a darsi alla macchia come renitente e resistente, Angela abbina al lavoro di operaia quello di staffetta del marito e di Giacomo Chilesotti. Con la costituzione della Brigata “Mazzini” Angela vede ampliati e ufficializzati i propri compiti: assieme alla Cancan e alla Turle teneva i collegamenti con Chilesotti, andava e veniva da Tiene e Marostica, dove operava il gruppo di montagna con “Silva” e sui Berici. Ricercata come staffetta e moglie di Testolin deve rifugiarsi, con la figlia (nata nel gennaio 1944), a Marostica fino alla Liberazione continuando tuttavia a portare messaggi, viveri e bombe a mano aiutata spesso dalla madre. Muore nel 1978. 

VENCATO Pierina (Dolores)

Nata a Montemezzo (‘) nel 1925. Collaboratrice della formazione partigiana ‘Ismene’.

 VENTURI Natalina

Nell’organico della I° Squadra del I°Distaccamento, II° Battaglione della Brigata Garibaldina “Stella Pianura” operante nel basso vicentino (notizia tratta da relazione generale Comando Brigata “Stella Pianura” 1945)

VERLATO Milena

Appartenente dal 15/7/1944 alla Brigata Stella e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile  “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a)

VESCOVI Antonietta

Nata a  Camporovere il 28/8/1911, partigiana del Battaglione “Fiamme Verdi”, Gruppo Brigate “Sette Comuni” (notizia tratta dalla lista presente in faldone  n°11/A cartella n°8-9).

VETTORI Angelina (“Rondine”)

Nata ad Enego l’ 11/6/1898, appartenente della Compagnia “Dalla Costa”, Battaglione “Fiamme Verdi”, Gruppo Brigate “Sette Comuni”. Professione casalinga (notizia tratta dalla lista presente in faldone  n°11/A cartella n°10).

VIABETTO Elvira

Nata a Campolongo il 5/2/1921, partigiana del Battaglione “Fiamme Verdi”, Gruppo Brigate “Sette Comuni” (notizia tratta dalla lista presente in faldone  n°11/A cartella n°8-9).

VITALI Romualda

Nell’organico della II° Squadra del I°Distaccamento, II° Battaglione della Brigata Garibaldina “Stella Pianura” operante nel basso vicentino (notizia tratta da relazione generale Comando Brigata “Stella Pianura” 1945)

VITELLA Clelia

Di Santorso.  Patriota, collaboratrice del battaglione garibaldino ‘Ramina’..

VOLPIANA Maria (Austria)

VOLPATO Maria

Nata a Recoaro Terme il 4/6/1905, patriota appartenente dal 28/6/1944 alla Brigata Stella, Divisione Garemi, Battaglione Romeo e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile  “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a e da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

ZAFFONATO Adelma

Nata a Tretto di Schio il 26 giugno 1924, da Emilio e Agnese Broccardo. Arrestata dai fascisti.

ZALTRON Lucia

Patriota, collaboratrice del Battaglione garibaldino ‘Ramina’.

ZAMBELLO Rosina

Nata a S. Pietro in Gù il 6/3/1927, di famiglia antifascista, ha maturato la propria decisione resistenziale soprattutto dopo l’8 settembre trascinata dall’esempio dello zio Giacomo Grandina che la coinvolge nella lotta assegnandole compiti di trasmissione dei messaggi alle formazioni locali del cittadellese con la collaborazione dell’ “Anuska” (Serraggiotto Zina) e di ascolto dei radiomessaggi di Londra riferentisi ai lanci. All’arresto di Prandina (31/10/1944), erede e perno delle trame resistenziali in zona, amplia il campo d’azione.

ZAMBERLAN Lucia

ZAMBERLAN Mafalda

Nata ad Arzignano il 23/11/1924, consegue il diploma magistrale nel 1943. All’Istituto “G. Fogazzaro” conosce Lina e Giorgio Tridenti ed è proprio questa amicizia che fa conoscere a Mafalda la lotta partigiana a cui collabora sino al dicembre 1944 saltuariamente e marginalmente: qualche volta sale nel rifugio della formazione “Berici” a S. Felice accompagnando Lina e contattando Chilesotti ed altri. Arrestata il 2/12/1944, rimane nella prigione di S. Michele sino al 27/2/1945 subendo interrogatori e torture. Trasferita a S. Biagio viene liberata due giorni prima della Liberazione

ZAMPIERON Giuseppina

Staffetta incaricata di trasportare esplosivi, per lo più provenienti dai lanci effettuati dagli Alleati attorno a S. Pietro in Gù, per sabotaggi (notizia ricavata da Le donne e la Resistenza, p. 159, di B. Gramola).

ZANARETTI Maria (Francesca)

Nata a Vicenza il 28/8/1911 si laurea in Lettere antiche all’Università di Padova. Il suo antifascismo, nato sui banchi dell’Università, si manifesta pienamente dopo l’8/9/1943. La sua attività comprendeva l’aiuto ai perseguitati, l’assistenza agli ebrei, il recapito di messaggi e il trasporto di materiale propagandistico. Staffetta di Torquato Fraccone, dopo la cattura di questi, di Giustino Nicoletti e Giuszeppe Cadore, esponen ti della DC.  Negli ultimi giorni della guerra fu arrestata a Breganze e richiusa nelle prigioni di Thiene e Vicenza. Nel 1947 si sposa col dottor Giuseppe Cadore stabilendosi a Thiene.

ZANCAN Eleonora (Norina, Mirca)

Nata a Calvene il 19/6/1923, entra attivamente nella Resistenza nel 1943. Dal 1943 al 1944 è maestra a Mortasa, posto trovatole dal direttore didattico Giulianati di Thiene perché potesse meglio appoggiare la Resistenza, saliva e scendeva a piedi la montagna ed era la staffetta di “Silva” e delle formazioni locali. Trasportava viveri, armi, medicine procurate dai thienesi per i “ragazzi” in montagna e riportava messaggi per i comandanti e Chilesotti. Fu lei ad avvertire i partigiani dell’arresto di “Silva” e, poiché ricercata dai fascisti, si rifugiò sino alla Liberazione a Marano in casa degli Zaltron. I giorni della Liberazione la videro adoperarsi a Rugliano in favore dei prigionieri fascisti per sottrarli alle vendette private e ad assistere le famiglie sopravvissute all’eccidio di Pedescala. Si sposa con Valentino Nardi e trasferitasi a Vicenza si dedica all’insegnamento. 

ZANCHETTA Barbara (Baby)

Inizia la collaborazione con la Resistenza bassanese nel novembre 1943. Molti comandanti del btg. Giovane Italia e perseguitati trovarono rifugio presso la casa degli Zanchetta.

ZANELLA Caterina. (Katia)

Nata a Zanè il 13 dicembre 1913. Fu tra le prime persone di Zanè a dare vita ad attività di resistenza alla RSI.. Svolse attività di staffetta e di collegamento per i gruppi operanti nella zona ( battaglione Urbani) che poi  confluiranno nella brigata garibaldina Mameli.

Vedi  Appunti e testimonianze sulla resistenza zanadiense in Zanè 1984, numero unico a cura del Gruppo EITI.

ZANIN Natalina

Nata a Lusiana il 25/12/1921, partigiana del Battaglione “Fiamme Rosse”, Gruppo Brigate “Sette Comuni” (notizia tratta dalla lista presente in faldone  n°11/A cartella n°5-6-7-).

ZARANTONELLO Emma (Cattiva)

Nata a Castelgomberto   nel 1922.    Staffetta nella formazione garibaldina Ismene. 

ZARANTONELLO Gemma (Spina)

ZIN Scolastica

Staffetta incaricata di trasportare esplosivi, per lo più provenienti dai lanci effettuati dagli Alleati attorno a S. Pietro in Gù, per sabotaggi (notizia ricavata da Le donne e la Resistenza, p. 160, di B. Gramola).

ZOLIN Antonia

Staffetta della Brigata Loris della Divisione Alpina Monte Ortigara, Gruppo “Mazzini” (notizia tratta dal libro di Mantiero)

ZOLIN Teresa (Teresa)

Nata a S. Vito di Leguzzano il 25/8/1905, dopo l’8 settembre decide subito d’aderire alla Resistenza. Dapprima aiuta il fratello Silvio e poi mette a disposizione la casa, che condivideva col marito, la sorella Antonia, moglie di Giovanni Marcolin e con i loro 11 figli (5 di Teresa e 6 di Antonia), a disposizione di chiunque avesse bisogno di un tetto (“casetta rossa di Novoledo”). Divenne la staffetta di Italo Maniero (“Albio”). Al termine della guerra rifiuta ogni riconoscimento ufficiale. Muore il 10/8/1986.

ZORDAN Alma

Appartenente dal 17/9/1944 alla Brigata Stella e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile  “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a.).

ZORDAN Catterina.

Di San Vito di Leguzzano.

ZUCCANTE Luigia

Nata a Recoaro Terme il 28/3/1927, patriota appartenente dal 6/7/1944 alla Brigata Stella, Divisione Garemi, Battaglione Romeo (notizia ricavata da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

ZUCCANTE Virginia

Nata a Recoaro Terme l’11/12/1922, appartenente col grado di S. Tenente dal 15/6/1944 alla Brigata Stella div. A. Garemi battaglione Romeo e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile  “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a e da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

ZULPO Angelina

Nata a Recoaro Terme il 15/1/1923, appartenente col grado di S. Tenente dall’ 1/6/1944 alla Brigata Stella, Divisione Garemi, Battaglione Romeo e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile  “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a e da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

ZULPO Alfonsina

Nata a Recoaro Terme il 24/11/1917, patriota appartenente dal 27/4/1944 alla Brigata Stella, Divisione Garemi, Battaglione Romeo e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile  “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a e da schede Btg. Romeo-Brig. Stella)

ZULPO Maria

Appartenente dal 15/8/1944 alla Brigata Stella e successivamente inquadrata nel Battaglione femminile  “Amelia” della stessa Brigata (notizia ricavata da elenco in busta n°10/a)

BORTOLOMEI Elisa nata a Grossa di Gazzo (Padova) il 10/10 1928 da Giuseppe. Partigiana Combattente nella Brigata Garibaldi – Zona Padova.

Translate »